AccordionMenu

Attenzione a..

SCHEDA ANAGRAFICA STAZIONE APPALTANTE E 'PROGRESSIVO UFFICIO'

Nella videata iniziale del software, ossia nella scheda anagrafica della stazione appaltante, indicare il campo 'Progr. ufficio' comunicato da questo Osservatorio ad ogni stazione appaltante.

SCHEDA CONCLUSIONE INTERVENTI 

Nella scheda conclusioni interventi inserire sempre:

il 'Periodo' o il 'Codice univoco' di riferimento relativo alla comunicazione in cui si è trasmesso l'avvio dell'intervento che si sta concludendo

il 'n. posizione nell'elenco avvio interventi' relativo al lavoro da concludere, prelevandolo dalla scheda avvio interventi relativa alla comunicazione con cui si è trasmesso l'avvio dell'intervento che si sta concludendo

NON INCLUDERE LAVORI FUORI PERIODO

I lavori da includere nella dichiarazione devono appartenere al trimestre di riferimento, cioè:

  • nella scheda "AVVIO INTERVENTI" devono comparire lavori con "Data inizio" compresa nel trimestre di dichiarazione
  • nella scheda "CONCLUSIONE INTERVENTI" devono comparire lavori con "Data fine" compresa nel trimestre di dichiarazione.

 

INTEGRAZIONE DI ELENCHI GIA' COMUNICATI

Il numero progressivo dell'avvio interventi dovrà essere immediatamente successivo al numero dell'ultimo intervento inserito nella dichiarazione già inviata all'Osservatorio (Esempio: Avvio interventi 2° Trim. 2001 con i lavori 1,2,3; Integrazione 2° Trim. 2001, il numero progressivo dell'Avvio interventi dovrà partire dal n° 4 e non dal n° 1)

CONTROLLARE IL FLOPPY PRIMA DI INVIARLO ALL'OSSERVATORIO

In pratica si tratta di aprire il dischetto da 'Gestione risorse' di Windows e controllare che nel floppy sia presente il solo file 'Aut.mdb' (file di MS Access)

SCARICARE IL PROGRAMMA AD OGNI INVIO TRIMESTRALE

Se si cerca di riutilizzare un programma scaricato in occasione dell'invio dei dati relativi ad un trimestre precedente e si cancellano gli interventi comunicati (sia in Avvio che in conclusione), il numero progressivo 'avvio interventi' riparte da quello immediatamente successivo all'ultimo intervento cancellato. Esempio: se nel 1° trimestre 2001 l'elenco Avvio interventi contiene due lavori, con 'progressivo intervento' uguale rispettivamente a 1 e 2, volendolo utilizzare per comunicare il nuovo elenco Avvio interventi relativo al 2° trimestre 2001, sarà necessario cancellare i due interventi già comunicati per inserire i nuovi. Fatto ciò il 'Progressivo avvio interventi' del primo lavoro che inseriremo non sarà il n° 1 ma bensì il n° 3, ossia la numerazione proseguirà considerando anche gli interventi 1 e 2 prima inseriti e poi cancellati.

NON INSTALLARE UN AGGIORNAMENTO SU UNA DICHIARAZIONE PRECEDENTE

Ogni aggiornamento prevede l'installazione di un nuovo programma e di un nuovo archivio dati vuoto. Ciò vuol dire che se si installa un aggiornamento in una cartella che contiene una dichiarazione già compilata, si perdono i dati precedentemente immessi. Onde evitare tale inconveniente sarebbe opportuno creare sul proprio PC una cartella nuova per ogni nuova dichiarazione.

AI CAMPI CON IMPORTI ESPRESSI IN LIRE

Il valore che viene registrato nell'archivio è quello espresso in Euro. Quindi è possibile ignorare i campi in Lire e verificate unicamente che siano giusti i valori espressi in Euro.

IN STAMPA ALCUNI CAMPI COMPAIONO TRONCATI ED INCOMPLETI

Questo problema dipende dal tipo di stampante che si sta utilizzando. Alcune stampanti, infatti, per problemi di spazio troncano i valori (ad esempio il codice fiscale del reponsabile nella scheda "conclusione interventi"). Ciò non deve destare preoccupazione in quanto i dati sono correttamente scritti e completi sul floppy disk che viene inviato all'osservatorio. Volendo risolvere il problema si può provare a stampare con una stampante diversa.

NON RIUTILIZZARE ARCHIVI DI DICHIARAZIONI PRECEDENTI

Ad ogni dichiarazione nuova deve corrispondere l'utilizzo di un nuovo archivio vuoto.E' errato riutilizzare un archivio dati già inviato aggiungendo ad esso i nuovi lavori.